Simest mette a disposizione finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto per supportare l’acquisizione di servizi da parte di Temporary Export Manager finalizzati all’internazionalizzazione.

Beneficiari

La misura è destinata a tutte le imprese costituite nella forma delle società di capitali, che presentino almeno due bilanci chiusi e depositati.

Attività agevolate

L’impresa può richiedere le agevolazioni per dotarsi di un Temporary Export Manager per l’internazionalizzazione. I compensi del professionista devono rappresentare almeno il 60% delle spese; a queste si aggiungono spese accessorie per viaggi e soggiorni all’estero.

Ogni domanda può riguardare progetti di internazionalizzazione rivolti al massimo a 3 paesi esteri.

Agevolazione

L’agevolazione consiste in un finanziamento a tasso agevolato, pari allo 0,055% annuo, al quale si affianca un contributo a fondo perduto pari al 25% delle spese. Il finanziamento viene restituito in 4 anni, compresi 2 di preammortamento.

Le spese risultano ammissibili con un massimo di 150.000 euro e nel limite del 15% dei ricavi medi degli ultimi due esercizi.

Le agevolazioni sono erogate in regime di Temporary Framework.

Domanda

La domanda deve essere presentata in forma telematica a partire dal 28 ottobre 2021; la disponibilità di risorse fa sì che sia necessario predisporre la domanda per il giorno dell’invio.