La Regione Veneto concede contributi a fondo perduto e finanziamento agevolato per le imprese venete che intendono investire nelle proprie attività produttive o che intendono attuare interventi di supporto finanziario.

Beneficiari

Piccole e medie imprese con sede operativa in Veneto economicamente e finanziariamente sane operanti nei seguenti settori: A01.61, C, D, E, F, G, H, I56, J, K66, L68, M69, M70, M71, M72, M73, M74.10, M74.20, M74.30, M74.90, M75.00, N77, N78, N79, N80, N81, N82, P85, Q87, Q88, R90.02, R90.03.02, R90.03.09, R91, R92, R93, S95, S96.

PMI artigiane e cooperative operanti in tutti i settori.

 

Attività agevolate

Sono ammissibile le seguenti tipologie di intervento:

  • Realizzazione di investimenti
  • Interventi di supporto finanziario

Interventi ammissibili

INTERVENTI PER LA REALIZZAZIONE DI INVESTIMENTI

SPESE AMMISSIBILI

Per gli interventi relativi ad investimenti le spese ammissibili sono:

1) Investimenti immobiliari: Acquisto, ristrutturazione, rinnovo, trasformazione, ampliamento ed adeguamento dei locali adibiti o da adibire all’esercizio dell’attività. Acquisto di terreni funzionali alla realizzazione di interventi di ampliamento dei locali.

2) Investimenti mobiliari: impianti  produttivi macchinari, attrezzature e hardware, impianti tecnologici, arredi, automezzi targati e natanti ad esclusivo uso aziendale. È ammissibile l’acquisto di beni usati e rigenerati. Leasing ammesso.

3) Immobilizzazioni  immateriali: registrazione e acquisto di diritti di brevetto; sviluppo software, acquisto licenze software, riconoscimento di marchi di prodotto, acquisizione di know-how e conoscenze  tecniche  non brevettate.

4) Spese tecniche: direzione lavori, studi, progettazioni, consulenze affidate all’esterno, connessi con il programma di investimento, e finalizzati anche ad iniziative di commercializzazione e promozione nonché all’ottenimento di certificazioni di qualità. (importo massimo 10%)

 

Tutti i costi devono avere carattere di oneri pluriennali (costi ammortizzabili)

Gli investimenti devono essere avviati successivamente alla presentazione della domanda.

Sono ammissibili le spese relative all’acquisto di un’azienda o di un ramo d’azienda da soggetti terzi.

INTERVENTI DI SUPPORTO FINANZIARIO

 SPESE AMMISSIBILI

1) Ricapitalizzazione aziendale: importo massimo non superiore a quello delle sottostanti operazioni di aumento di capitale sociale già deliberate e sottoscritte nei dodici mesi antecedenti la data della domanda di agevolazione.

2) Riequilibrio finanziario aziendale: importo massimo non superiore al 35% del magazzino medio rilevato dai bilanci degli ultimi tre esercizi.

3) Consolidamento passività bancarie a breve: importo massimo non superiore al minore dei saldi di tutti i conti correnti per elasticità di cassa riferiti agli ultimi due trimestri solari precedenti la data della domanda di agevolazione.

4) Operazioni di supporto finanziario a fronte di: crediti insoluti; crediti maturati e scaduti verso le Pubbliche Amministrazioni; rimborsi di finanziamenti a medio lungo termine a fronte di investimenti aziendali; anticipazioni a fronte di uno o più ordini accettati e/o contratti di fornitura di beni e/o servizi;

fabbisogno straordinario di liquidità per effetto della sospensione o della riduzione dell’attività direttamente causata dall’emergenza epidemiologica da COVID-19.

 

Misura dell'agevolazione

INTERVENTI PER LA REALIZZAZIONE DI INVESTIMENTI

Gli importi ammissibili devono essere compresi tra i € 20.000,00 e i € 500.000,00.

Viene concesso un contributo in forma mista, suddiviso in:

  • un contributo a fondo perduto, esclusivamente per le spese relative agli investimenti mobiliari e le immobilizzazioni immateriali, fino al 15% delle spese ammesse per piccole imprese e fino al 10% per le medie (fino a esaurimento fondi)
  • finanziamento agevolato per il restante importo.

Il contributo può essere erogato secondo la regola del de minimis o in regime di esenzione.

INTERVENTI DI SUPPORTO FINANZIARIO

Gli importi ammissibili devono essere compresi tra i € 20.000,00 e i € 250.000,00.

Finanziamento agevolato, 50% dell’importo a tasso 0, della durata massima di 60 mesi.

NB: è necessario individuare una delle banche convenzionate con Veneto Sviluppo s.p.a.

Tempistiche

La domanda può essere presentata con modalità a sportello entro il 31/12/2021.

Presentazione della domanda

La domanda può essere presentata da una delle banche convenzionate con Veneto Sviluppo s.p.a.

Per maggiori informazioni consultare il sito

https://www.venetosviluppo.it/portal/portal/vs/Attivita/Agevolata/ProdottiWindow?categoria=Finanziamenti&prodotto=%2FFinanziamenti%2FFONDO_ROTAZIONE_ANTICRISI_ATTIVITA%27_PRODUTTIVE&action=2