Il bando SIMEST é stato rifinanziato e ampliato includendo nuove misure dedicate alle PMI, grazie ai nuovi fondi stanziati dal governo con Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Si tratta di fondi con contributo a fondo perduto fino al 25% (40% se presenti sedi aziendali al sud) e finanziamento agevolato.  La scadenza é il 28 ottobre 2021.

La presente misura finanzia investimenti per la Transizione Digitale ed Ecologica delle PMI con vocazione internazionale .

Beneficiari

PMI, costituita in forma di società di capitali con almeno due bilanci depositati e fatturato estero la cui media degli ultimi due esercizi sia almeno il 20% del fatturato aziendale totale, oppure pari ad almeno il 10% del fatturato aziendale dell’ultimo bilancio depositato.

Interventi ammissibili

Almeno il 50% delle spese devono riguardare la Transizione Digitale:

  • attrezzature tecnologiche, programmi informatici e contenuti digitali;
  • integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali;
  • realizzazione/ammodernamento di modelli organizzativi e gestionali in ottica digitale;
  • consulenze in ambito digitale (i.e. digital manager);
  • disaster recovery e business continuity;
  • blockchain (esclusivamente per la notarizzazione dei processi produttivi e gestionali aziendali);
  • spese per investimenti e formazione legate all’industria 4.0.

 

Spese per la sostenibilità e l’internazionalizzazione (inferiori al 50% del totale):

  • investimenti per la sostenibilità in Italia (es. efficientamento energetico, idrico, mitigazione impatti climatici, etc.);
  • spese per internazionalizzazione (es. strutture commerciali in paesi esteri, consulenze per l’internazionalizzazione, spese promozionali e per eventi internazionali in Italia e all’estero etc.);
  • spese per valutazioni/certificazioni ambientali inerenti il finanziamento;

Le spese devono essere sostenute dopo la concessione del contributo ed entro 24 mesi da questa.

 

Misura dell'agevolazione

Viene concesso un contributo a fondo perduto del 25% della spesa (40% se presente una sede nel Sud Italia) più finanziamento a tasso agevolato, pari allo 0,055%, per 6 anni.

Importo massimo del finanziamento: importo minore tra euro 300.000,00 e il 25% dei ricavi medi risultati dagli ultimi due bilanci approvati e depositati del Richiedente.

Il contributo è concesso in regime di “Temporary Framework”. L’esposizione complessiva del Richiedente verso il Fondo 394/81 non potrà essere superiore al 50% dei ricavi medi degli ultimi due bilanci.

Tempistiche

Le domande possono essere presentate dal 28 ottobre 2021.

Contattaci per saperne di più