Il Mise intende sostenere i processi di trasformazione tecnologica e digitale e i processi di ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi delle piccole e medie imprese.

Beneficiari

Piccole e Medie imprese attive.

Reti di imprese composte da PMI con un programma comune per lo sviluppo di processi innovativi.

Costi ammissibili

Sono ammissibili spese di consulenza esterna rese da un manager dell’innovazione iscritto agli elenchi ministeriali.

Il consulente deve indirizzare e supportare i processi di innovazione, trasformazione tecnologica e digitale attraverso l’applicazione di una o più delle tecnologie abilitanti previste dal Piano nazionale impresa 4.0: a) big data e analisi dei dati; b) cloud, fog e quantum computing; c) cyber security; d) integrazione delle tecnologie della Next Production Revolution (NPR) nei processi aziendali, anche e con particolare riguardo alle produzioni di natura tradizionale; e) simulazione e sistemi cyberfisici; f) prototipazione rapida; g) sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (RV) e realtà aumentata (RA); h) robotica avanzata e collaborativa; i) interfaccia uomo-macchina; l) manifattura additiva e stampa tridimensionale; m) internet delle cose e delle macchine; n) integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali; o) programmi di digital marketing, quali processi trasformativi e abilitanti per l’innovazione di tutti i processi di valorizzazione di marchi e segni distintivi (c.d. “branding”) e sviluppo commerciale verso mercati; p) programmi di open innovation

Gli interventi possono riguardare inoltre processi di ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali.

Il contratto di consulenza deve avere durata compresa tra i 9 e i 15 mesi.

N.B.: Il consulente viene individuato al momento della presentazione della domanda, è pertanto necessario che i consulenti individuati facciano istanza di iscrizione presso il MISE entro il 25/10/19.

Misura dell'agevolazione

Contributo a fondo perduto, erogato secondo le regole del “de minimis”, così suddiviso:

  • per le piccole imprese: 50% delle spese sostenute (contributo massimo 40.000 €)
  • per le medie imprese: 30%, delle spese sostenute (contributo massimo 25.000 €)
  • Per le reti di imprese: 50% delle spese sostenute (contributo massimo 80.000 €)

Presentazione della domanda

La domanda di accesso al bando è compilabile telematicamente dal 7 al 26 novembre 2019.

L’invio della domanda avverrà alle ore 10:00 del 03/12/2019. Le domande saranno finanziate secondo l’ordine cronologico di invio, fino all’esaurimento delle risorse.

Le aziende devono essere in possesso di firma digitale con funzione di carta nazionale dei servizi.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti per le sue funzionalità. Se vuoi saperne di più clicca qui Cookie Policy. Cliccando "Ok" su questo banner acconsenti all'uso dei cookie, per negare il consenso a tutti non necessari clicca su "Solo cookie tecnici".

Impostazioni Cookie

Scegli a quali categorie di cookie dare il consenso. Clicca su "Salva impostazioni cookie" per confermare la tua scelta. Per un maggiore dettaglio sulle singole categorie vai alla pagina Cookie Policy.

Funzionali

Analitici

Social media

Marketing

Altri

Impostazioni Cookie

Scegli a quali categorie di cookie dare il consenso. Clicca su "Salva impostazioni cookie" per confermare la tua scelta. Per un maggiore dettaglio sulle singole categorie vai alla pagina Cookie Policy.

Funzionali

Analitici

Social media

Marketing

Altri


WeePie Cookie Allow close popup modal icon